Come sopravvivere al bullismo: la guida di Fanny Price

Fanny Price da bambina e da adulta nel film di Patricia Rowena del 1999
Fanny Price da bambina e da adulta nel film di Patricia Rowena del 1999

Fanny Price, protagonista di Mansfield Park, unica eroina della Austen che seguiamo dall’infanzia fino all’età adulta, prima bambina della storia a esser mai descritta in un romanzo, subisce dei veri e propri atti di sopraffazione, cosa che mi ha fatto riflettere e quindi ho elaborato questo articolo: Come sopravvivere al bullismo “La guida di Fanny Price”.

La premessa: Fanny, cresciuta in una famiglia numerosa e povera, viene catapultata in una casa “troppo grande”, quella degli zii Bertram, benestanti aristocratici.

In questo universo di sconosciuti, la già fragile e debole personalità di Fanny viene inghiottita ancora di più dai soprusi che riceve da parte della famiglia e dei dipendenti della casa:

  • i domestici la sbeffeggiano per i vestiti che indossa.
  • i cugini (Maria, Julia e Tom) la tengono a distanza perché la considerano inferiore sia per rango che per intelletto.
  • Miss Lee, l’istitutrice, la prende in giro per la sua ignoranza.
  • Aunt Norris, la zia che avrebbe dovuto prenderla sotto la sua ala, sottolinea in continuazione quanto lei sia inferiore ai suoi cugini.

Unico a mostrarsi amico è il cugino Edmund, che prova a metterla a suo agio e a farla adattare alle nuove abitudini, a spronarla e a guidarla nello studio e nelle letture.

Fanny Price come la bambina dei traumi

Di lei in ogni caso si parla come della bambina dei traumi:

  • trauma del distacco, ovvero senza il suo consenso viene tolta alla sua famiglia di origine (che era comunque accondiscendente) per arrivare in una famiglia a dir poco inospitale .
  • trauma della bambina maltrattata, a causa dei soprusi che riceve a casa Bertram.

In questo articolo del The Guardian, in particolare, si approfondiscono altri aspetti psicologici e narrativi di Fanny e i suoi cugini.

La salvezza di Fanny: la sua guida interiore

Fanny Price nel film del 2007
Fanny Price nel film del 2007

Cresce timida, molto schiva (che a volte pare scompaia dalla narrazione stessa), con bassissima autostima ma contemporaneamente graziosa e carina, la salvezza di Fanny sarà la sua guida interiore.

In mezzo a tutto il tormento interiore (prova dei sentimenti inconfessabili per suo cugino Edmund), Fanny ha dovuto trovare  la sua bussola: la moralità.

Anche se il suo personaggio può risultare pedante e alle volte noioso, alla fine riesce a mostrarsi per quello che è: una ragazza determinata con una forte bussola morale.

Non è disposta a cedere alle lusinghe ma soprattutto è coerente con se stessa e con la morale prodotta dal mondo che la circonda.

Ha saputo osservare così tanto che conosce meglio di chiunque vizi, debolezze e virtù di tutti quelli che la circondano.

Fanny guarda con oggettività a quello che accade ( i tentativi manipolatori dei fratelli Crawford).

Potremmo dire che è un abile stratega: la sua virtù é messa in luce quando sparisce quella degli altri.

A tutti coloro che subiscono in vario modo bullismo e atti di sopraffazione vari il messaggio è questo: osservate bene quello che vi circonda perché un domani potrete giocare d’anticipo e vincerete. 

In tutta questa storia c’è un però: nonostante Fanny provi dei sentimenti d’amore per Edmund, rimarrà sempre la sua seconda scelta.

Per favore, non siate la seconda scelta di nessuno!

Summary
Come sopravvivere al bullismo: la guida di Fanny Price
Article Name
Come sopravvivere al bullismo: la guida di Fanny Price
Description
Fanny Price, protagonista di Mansfield Park, attraverso le sue vicissitudini, ci insegna come sopravvivere al bullismo dei suoi parenti
Author