Un’opinione sulla nuova stagione di Bridgerton

Cari lettori, è passato un anno dalla creazione dal mio blog e siamo ancora qui, pronti per parlare della seconda stagione di Bridgerton  visto il successo, con ben 193 milioni di streaming nel corso del primo weekend dall’uscita della serie, penso sia arrivato il momento di fare qualche riflessione per cui eccovi ” Un’opinione sulla nuova stagione di Bridgerton”.

The viscount who loved me

Anthony Bridgerton interpretato da Jonathan Bailey nella nuova stagione della serie Bridgerton
Anthony Bridgerton interpretato da Jonathan Bailey nella nuova stagione della serie Bridgerton

In questa stagione abbiamo seguito le vicende narrate nel secondo libro dedicato ai fratelli e sorelle Bridgerton:” The viscount who loved me” scritto da Julia Quinn.

Protagonista assoluto della stagione è Anthony Bridgerton, il primogenito della famiglia, interpretato da un fenomenale Jonathan Bailey.

Ora, come tutt* saprete,  Jonathan è dichiaratamente omosessuale, cosa che per me è stata un plus: la sua recitazione e la chimica che si è creata con Simone Ashley, ovvero Kate Sharma, hanno portato su un altro livello la loro storia.

Kate Sharma e Anthony Bridgerton
Kate Sharma e Anthony Bridgerton

Personalmente sento più vicina alla mia sensibilità l’interpretazione di Anthony che quella del duca da parte di Renè-Jane Page.

Anche se Anthony appare come un libertino, Bailey è riuscito a renderlo un uomo al contempo fragile, esposto ai suoi stessi traumi e incapace di definire e dare un nome ai suoi sentimenti, un uomo a tutti gli effetti moderno.

La Regency era e la parodia del romanzo ottocentesco

La storia d’amore tra Kate e Anthony ha come contesto storico la Regency era.

Nella serie più che l’attenta ricostruzione dell’età della reggenza, mi pare che l’Epoca è usata come un pretesto per aumentare gli ostacoli amorosi che i nostri protagonisti incontrano man a mano: la ricerca spasmodica della dote, il senso del dovere, lo chaperon, la disparità di trattamento delle donne dell’epoca, etc.

Per tutto questo la serie ai miei occhi è più una parodia del romanzo ottocentesco, dove il romanticismo viene portato all’esasperazione da prove d’amore sempre più difficili da superare.

Se volete provare a cimentarvi nello scrivere la vostra storia d’amore (lo so che lo state pensando), sappiate che ci sono delle regole da seguire per cui vi consiglio caldamente questo libro.

Voi cosa ne pensate della nuova stagione?

 

 

Summary
Un'opinione sulla nuova stagione di Bridgerton
Article Name
Un'opinione sulla nuova stagione di Bridgerton
Description
una riflessione sulla seconda stagione di Bridgerton: l'interpretazione da parte di Jonathan Bailey di Anthony e il pretesto della Regency era
Author