I romanzieri influenzati da Jane Austen

Immagino, da grandi fan di Jane, che vi siate chiesti quali romanzieri siano stati influenzati da Jane Austen e dai suoi romanzi? Eccomi pronta a rispondere ai vostri dubbi con “I romanzieri influenzati da Jane Austen”, ideale continuazione di questo post.

Prendendo spunto da quest’articolo del The Guardian, che ha preso in esame l’influenza della Austen su 4 scrittori contemporanei, che hanno scritto approfonditamente su come la scrittrice inglese abbia influenzato la loro vita e di conseguenza le loro opere.

 

 Come Jane Austen ha influenzato Margaret Atwood

Margaret Atwood
Margaret Atwood influenzata da Jane Austen

In occasione di un’asta di beneficenza per raccogliere fondi per la Royal Society of Literature, Margaret Atwood, Kazuo Ishiguro e Ian McEwan hanno scritto un saggio su Jane Austen.

Iniziando dall’Atwood che scrive su Orgoglio e Pregiudizio:

“(Il libro Orgoglio e Pregiudizio) È stato un cattivo esempio in quanto l’eroina viene prima esposta a un eroe spiacevole e negativo, poi (dopo una sorprendente rivelazione) l’eroe si trasforma in una persona ammirevole e devota, innamorato dell’eroina e soprattutto si rivela molto ricco.”

Nella vita Margaret pare abbia dato più chance a uomini che in prima istanza erano già spiacevoli e che lo si sono rivelati anche in seguito.

La scena preferita di Orgoglio e Pregiudizio dalla Atwood è quella tra Elizabeth e Lady de Bourgh.

Il botta e risposta tra i due personaggi lo avrebbe voluto riproporlo nella vita reale tra lei e la sua istruttrice di ginnastica.

 Kazuo Ishiguro influenzato da Jane Austen

Kazuo Ishiguro nel saggio per la Royal Society scrive che ha una particolare predilezione per Mansfield Park.

Fanny Price, che da eroina silenziosa passa ad essere una ribelle rifiutando un’allettante proposta di matrimonio, ha insegnato molto allo scrittore per quanto riguarda la tecnica di scrittura, le sfumature caratteriali e le attenuazioni che rendono meno bruschi i cambi di narrazione.

Ian McEwan e l’influenza della Austen sul romanzo Espiazione

Ian McEwan invece preferisce Northanger Abbey e scrive:

“Quello che colpisce è che agli inizi del diciannovesimo secolo, prima che le ferrovie trasformassero il Paese, molto prima del telegrafo, questa scena evoca un mondo così connesso, così a contatto con sé stesso.

Forse è questa la vera essenza della condizione della modernità.

L’abbazia di Northanger ha sicuramente influenzato il mio romanzo Espiazione.”

Tracy Chevalier e il libro Strane Creature ispirato a Jane Austen

Tracy Chevalier rivela come un vero incontro tra Jane Austen e un ebanista di Lyme Regis ha influenzato la creazione del libro Strane Creature del 2009, ecco la trama:

È il 1811 a Lyme, un piccolo villaggio del Sussex. Un giorno sbarcano nel villaggio le sorelle Philpot.

Vengono da Londra, sono eleganti, vestite alla moda, sono bizzarre creature per gli abitanti di quella costa spazzata dal vento.

Margaret, diciotto anni, riccioli neri e braccia ben tornite, sorprende costantemente tutti coi suoi turbanti verdolini sconosciuti alle ragazze di Lyme, che se ne vanno in giro ancora con grevi vestiti stile impero.

Louise, meravigliosi occhi grigi e grandi mani, coltiva una passione per la botanica che è incomprensibile in quel piccolo mondo dove alle donne è dato solo di maritarsi e accudire i figli.

Ma è soprattutto Elizabeth, la più grande delle Philpot, a costituire un’eccentrica figura in quel paesino sperduto sulla costa. Ha venticinque anni.

Dovrebbe comportarsi come una sfortunata zitella per l’età che ha e l’aspetto severo che si ritrova, ma se ne va in giro come una persona orgogliosamente libera e istruita che non si cura affatto di civettare con gli uomini.

In paese ha stretto amicizia con Mary Anning, la figlia dell’ebanista.

Quand’era poco più che una poppante, Mary è stata colpita da un fulmine.

La donna che la teneva fra le braccia e le due ragazze accanto a lei morirono, ma lei la scampò.

Prima dell’incidente era una bimba quieta e malaticcia.

Ora è una ragazzina vivace e sveglia che passa il suo tempo sulla spiaggia di Lyme, dove dice di aver scoperto strane creature dalle ossa gigantesche, coccodrilli enormi vissuti migliaia di anni fa.

In Italia il libro è edito da Neri Pozza con la traduzione di Massimo Ortelio.

 

 

 

Summary
I romanzieri influenzati da Jane Austen
Article Name
I romanzieri influenzati da Jane Austen
Description
I grandi romanzieri contemporanei influenzati da Jane Austen: Margaret Atwood, Kazuo Ishiguro, Ian Mcewan e Tracy Chevalier
Author